Una riunione alla settimana, lunghe discussioni, vari interventi di espert*, aperitivi online, un’analisi precisa delle decine di contributi de* ribell*: il parto della nostra strategia, seppur lento, è per il momento indolore.

Ecco un breve riassunto per farvi sapere a che punto siamo.

Noi? Chi noi?

 Siamo un piccolo gruppo di ribell*, una decina, provenienti da Losanna, Ginevra, Zurigo, Bienne, Neuchâtel, Basilea e del Giura. Alcuni di noi si impegnano nella ribellione sin dall’inizio, altri l’hanno appena raggiunta. Il nostro gruppo è, per il momento, ancora in gran parte francofono e quindi, chi parla tedesco o italiano, è più che il benvenuto ad unirsi a noi. Ci piacerebbe davvero tanto che il nostro gruppo sia il più possibile rappresentativo del movimento. Per contattarci, è davvero molto semplice: xrch-strategy@riseup.net.

Perché una strategia?

 La nostra ribellione è iniziata più di un anno fa. In Svizzera si sono formati molti gruppi locali ed hanno avuto luogo alcune azioni coordinate a livello nazionale. La ribellione sta lentamente guadagnando terreno. Proporre una strategia nazionale comune, permette di condividere una base, una comprensione comune della nostra ribellione, di creare coesione a livello nazionale. Significa anche poter definire degli assi strategici comuni lasciando spazio alla sperimentazione. Avere una strategia su come vogliamo raggiungere la neutralità carbonica entro il 2025, ci permetterà di dare priorità alle nostre attività, azioni e campagne e di pianificare il tutto in un’agenda nazionale. Infine, è il modo migliore per collocare l’attività di XR Svizzera all’interno della ribellione internazionale.

 Leggi il mandato qui: EN, FR, DE.

Il metodo

 Per elaborare la nostra strategia, utilizziamo la metodologia della teoria del cambiamento, Chi di voi ha risposto al nostro sondaggio strategico, sa di cosa si tratta. L’idea (Fase 1) è quella di partire dal nostro obiettivo finale di raggiungere la neutralità carbonica entro il 2025 e poi, partendo da ciò (Fase 2), definire le fasi e gli obiettivi intermedi che ci permetteranno di raggiungere tale obiettivo finale. Quindi (Fase 3), identificare quali ostacoli devono essere rimossi per raggiungere questi obiettivi intermedi. Infine (Fase 4), determinare le attività e le azioni che ci permetteranno di rimuovere questi ostacoli. In effetti, è un po’ come riavvolgere una pellicola cinematografica al contrario.

 Per capire meglio, ecco un breve video che spiega cosa significa costruire una strategia.

 Dopo quattro riunioni, siamo riusciti a finalizzare, più o meno, le fasi 1 e 2 della nostra strategia; il che dimostra quanto le discussioni erano ricche! Si basavano sia sui risultati del sondaggio strategico, sia su alcune riflessioni sulla strategia XR originare sviluppata nel Regno Unito.

La consultazione strategia

 All’inizio del nostro processo, abbiamo aperto un sondaggio strategico per raccogliere il più alto numero di contributi possibile all’interno del movimento. Questo sondaggio è stato riempito da circa 50 ribelli e da due gruppi locali. Grazie a tutti voi! Questo materiale entusiasmante e molto ricco, ci ha dato una buona idea della visione attuale che hanno i ribelli XR e di come poterla realizzare. Stiamo lavorando per estrarne il nocciolo.

 Allo stesso tempo, stiamo lavorando per riscoprire e comprendere meglio la strategia XR originale. In quanto, essa, si basa su ricerche solide, teoriche e pratiche nelle scienze sociali che non possiamo permetterci di ignorare. Questo ci permetterà di concentrarci su ciò che funziona e di essere il più efficace possibile. Per alimentare le nostre riflessioni, invitiamo anche i relatori/ le relatrici a tenere conferenze o workshop.

 Abbiamo discusso molto, ad esempio, sullo scenario che ci porterà al nostro obiettivo finale. Raggiungeremo la neutralità carbonica puntando con le nostre azioni ai diversi pilastri del potere; la politica, i media, il mondo economico? Oppure è piuttosto creando un movimento di massa, mobilitando almeno il 3,5% della popolazione, che faremo automaticamente cadere questi pilastri del potere? Scegliendo una o l’altra ipotesi, saremo portati a delle strategie distinte e quindi a delle attività/azioni molto differenti. Siamo quindi tornati alle proposte di base di XR ed abbiamo scoperto che si basavano principalmente sulla seconda ipotesi. Non è emozionante? Per maggiori informazioni su questa questione, vi invitiamo a guardare questo video.

Ed ora?

 Noi continuiamo con le nostre riflessioni, Presto formeremo dei sottogruppi di lavoro che si concentreranno sui vari ostacoli individuati e su come possono essere rimossi.

Il nostro obiettivo; fornire al movimento una proposta strategica per il 2021 che cercherà di tener conto del contesto XR in Svizzera, in questo momento. Ricordiamo che si tratta di una proposta, non di una prescrizione. Una sola cosa è sicura; sarà un bambino bellissimo.

 Con amore e rabbia!

Marie e François per il GL strategia

 PS: Domande, dubbi, osservazioni, commenti? Non esitate a contattarci: xrch-strategy@riseup.net